Parlare o comunicare? Questo è il dilemma



Le parole hanno un potere magico. Lo sosteneva già Freud nell'opera Introduzione alla psicoanalisi. Eppure in molti sottovalutano ancora oggi l’importanza di saper scegliere che cosa dire e come dirlo nel modo più efficace.


Dunque, parlare o comunicare? Sono due concetti diversi eppure profondamente legati tra di loro. Nel secondo caso si tratta di far capire ad un’altra persona il nostro messaggio non solo attraverso le parole ma anche utilizzando il linguaggio non verbale, le immagini e i gesti infatti sono in grado di trasferire molteplici informazioni, stati d’animo, pensieri…

Comunicare significa “mettere in comune”, condividere, creare un rapporto con l’altro dove è presente uno scopo, che direziona la conversazione. Inoltre presuppone uno scambio, quindi dei momenti di ascolto e comprensione a differenza invece del semplice parlare che non include nel dialogo l’ascolto attivo.


Le parole sono uno #strumento su cui l’essere umano può investire per crescere sia personalmente, sia professionalmente. Non è un caso dunque che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) abbia inserito la comunicazione di tipo assertivo tra le 10 life skills, ovvero le #competenze di base.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti